Come scegliere il colore della nuova cameretta - Ispirazioni per arredare la cameretta
16317
post-template-default,single,single-post,postid-16317,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Come scegliere il colore della nuova cameretta

Colori sgargianti: sì o no?

Uno degli argomenti più ostici per chi si avvicina all’acquisto di una nuova cameretta riguarda la scelta dei colori. Il colore della cameretta non è meno importante degli altri dettagli e della progettazione della sua struttura. Se la cameretta deve rispecchiare al meglio il suo occupante, non si può fare a meno di pensare a colori che siano sinonimo di vivacità e spensieratezza, caratteristiche che riguardano tutti i bambini: è impossibile, infatti, pensare alla parola “cameretta” senza farsi venire in mente qualcosa di colorato. Ovviamente, è opportuno tenere in considerazione anche la futura crescita del proprietario della cameretta: per questo motivo, la scelta dei colori non è mai semplice.

Partendo dal presupposto che l’estetica della cameretta dovrebbe comunque adattarsi all’età di chi la occupa, i colori che verranno scelti dovranno essere apprezzati anche una volta cresciuti. I colori più utilizzati sono quelli più chiari e tenui, come il bianco, il beige ed altri colori neutri che consentano alla stanza dei ragazzi e dei bambini di mantenersi comunque accoglienti anche una volta diventati più grandi.

Tuttavia, nulla vieta di utilizzare anche colori più scuri e forti, come il marrone o il grigio, il verde, il blu o il viola. Il rosso, invece, risulta essere uno tra i pochi colori sconsigliati, in quanto, secondo la cromoterapia, non favoriscono il sonno. Un ottimo compromesso potrebbe essere la scelta di una cameretta prevalentemente chiara e con tonalità tenui, destinando i colori più appariscenti ad arredi più piccoli e di secondo piano, come cassetti, mensole, maniglie, rifiniture.

In generale, se per i colori come il verde, il blu, il giallo, il rosa o il viola il consiglio è quello di mantenersi sulle varianti più chiare, come ad esempio azzurro pallido o “carta zucchero” o rosa pastello, un discorso a parte è da destinare per le finiture ad effetto legno. Pur valendo anche in questo caso la regola del “chiaro è meglio”, scegliere una cameretta con un legno dalle tonalità più scure risulta comunque essere un buon compromesso.

Tra le tonalità più chiare ricordiamo il frassino, il faggio o l’olmo chiaro, mentre tra quelle più scure troviamo il rovere scuro, il noce e l’olmo scuro.

Se invece la cameretta da realizzare fosse per una o un adolescente? In questo caso è opportuno destinare agli arredi lo stesso occhio degli adulti, in quanto si tratta di ragazzi già cresciuti che probabilmente non amerebbero un rosa pastello, un lilla o un azzurro chiaro nella loro cameretta. Saranno prediletti allora scelte che riguardano le finiture legno, sia chiare che scure, i toni del grigio, del marrone e del canapa, i colori neutri come il bianco o il beige, senza ovviamente tralasciare qualche piccolo dettaglio colorato per vivacizzare l’ambiente.

Fabbriche Camerette progetta la cameretta su misura per voi – anche online, direttamente da casa – realizzando il progetto dei vostri sogni, o meglio, di quello dei più piccini. Qualsiasi sia il tipo di arredo di cui abbiate bisogno, Fabbriche Camerette vi propone progetti personalizzati e preventivi gratuiti e senza impegno. Cosa aspetti? Vieni a trovarci, senza alcun impegno!