Ispirazioni per arredare la cameretta | Dove collocare la scrivania nella cameretta?
15610
post-template-default,single,single-post,postid-15610,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive
 

Dove collocare la scrivania nella cameretta?

Scrivania angolare

Dove collocare la scrivania nella cameretta?

La scuola è iniziata già da due mesi, ma non è mai troppo tardi per migliorare e arricchire l’angolo studio dei nostri ragazzi, creando un ambiente funzionale e di tendenza. Già da piccoli, infatti, i nostri figli avrebbero bisogno di un luogo tranquillo, lontano da rumori e distrazioni, in cui studiare e fare i compiti.

Creare un angolo studio nella camera da letto si rivela essere perciò la soluzione più adatta al fine di facilitare le attività di studio di bambini e ragazzi. Anche se lo spazio a disposizione non è molto, è comunque possibile trovare delle soluzioni che permettano l’inserimento di una scrivania nella cameretta.

La posizione dell’angolo studio nella stanza dipenderà non solo dalla dimensione della cameretta, ma anche dalla luminosità dovuta alla luce naturale: il punto ideale in cui posizionare una scrivania dovrebbe perciò essere vicino ad una finestra. Fondamentale prima dell’acquisto della scrivania sarà anche il calcolo dell’ingombro della seduta, per mantenere libero lo spazio di passaggio necessario.

1. La scrivania contro il muro: il grande classico

Quando lo spazio a disposizione lo permette e la cameretta non presenta particolari vincoli architettonici, la posizione ideale della scrivania potrebbe essere lungo il muro, oppure nell’angolo tra due pareti: in questo caso una scrivania angolare rappresenta la soluzione migliore, in grado di sfruttare sia la conformazione della cameretta, sia gli spazi liberi a disposizione.

2. Scrivania a scomparsa o a ribalta

Nel caso di una cameretta molto piccola, potete optare per una scrivania a scomparsa oppure a ribalta. Questa soluzione permette di estrarre come un cassetto o di ribaltare la scrivania solo all’occorrenza, per guadagnare più spazio possibile. La scrivania può essere parte della struttura del letto, dell’armadio o della libreria.

Scrivania a scomparsa estraibile

3. Scrivania sospesa

Una soluzione più sofisticata e di design è la scrivania sospesa, dotata di un piano fissato ad una superficie e sprovvisto di gambe di sostegno. La scrivania diventa quindi una mensola spessa e lineare, parte di una parete attrezzata o semplicemente fissata al muro, che permette di occupare meno spazio a terra. La cameretta acquista in questo modo un tocco di modernità e particolarità.

4. Scrivania integrata nella struttura del letto o dell’armadio

Quando la cameretta è piccola, un letto con struttura a ponte o a soppalco permette di guadagnare molto spazio, grazie alla natura componibile della cameretta stessa. Una cameretta componibile permette la personalizzazione degli arredi, delle dimensioni delle varie componenti, dei materiali e delle finiture. Per questo motivo, la scrivania potrebbe essere parte integrante della struttura del letto o dell’armadio: posizionando lo scrittoio al di sotto del letto nel caso del letto a soppalco, accanto al letto nel caso di una cameretta a ponte oppure al di sotto dell’armadiatura, è possibile creare una tipologia di struttura compatta e multifunzionale, adatta alle camerette più piccole ma ideale anche per spazi più grandi, per lasciare una vasta superficie dedicata al gioco e allo svago.

Scrivania integrata nell'armadiatura