Ispirazioni per arredare la cameretta | La cameretta a ponte: funzionalità e praticità a prova di bambino
20
post-template-default,single,single-post,postid-20,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive
 
Cameretta a Ponte

La cameretta a ponte: funzionalità e praticità a prova di bambino

La cameretta è la stanza più importante per ogni bambino e bambina ed è il luogo dove i nostri figli studiano, giocano, si riposano e passano gran parte delle loro giornate.

Per questi motivi è fondamentale che gli spazi della cameretta siano ottimizzati, soprattutto nei casi in cui la stanza non sia di grandi dimensioni. Arredare una cameretta piccola, necessità spesso presente e sempre più tipica degli appartamenti moderni in cui la metratura delle stanze è sempre più ristretta, è possibile senza rinunciare al gusto per l’estetica e per il design, grazie all’ottimizzazione degli spazi e alla disposizione intelligente degli arredi.

Tra le numerose soluzioni salvaspazio, oggi vi parliamo delle camerette a ponte, ideali nei casi in cui si disponga di pochi metri quadri e di una cameretta stretta, che ci obbliga ad utilizzare un’unica parete sia per il letto, sia per l’armadio.

Da cosa è caratterizzata la cameretta a ponte?

La cameretta a ponte è una delle soluzioni che permettono di ottimizzare al meglio lo spazio, grazie alla possibilità di sfruttare la stanza in altezza, risparmiando lo spazio a terra.
La struttura è composta da un letto sovrastato da un’armadiatura dotata di ante battenti di varie dimensioni. Il ponte creato dall’armadio consente di recuperare parte dello spazio inserendovi nella parte inferiore una porzione del letto. L’armadio, inoltre, è solitamente dotato di colonne laterali che possono essere una continuazione dell’armadio stesso, oppure possono essere caratterizzate da diversi ripiani a giorno, in cui riporre libri, giocattoli e altri oggetti.

Il letto può essere dotato di cassettoni contenitori, per recuperare ulteriore spazio e per potervi riporre giocattoli, vestiario o coperte. Nei casi in cui una cameretta piccola debba essere suddivisa tra due fratelli, è possibile optare per un letto con secondo letto estraibile al posto dei cassettoni; nei casi di camere più grandi, i due letti possono essere tra loro indipendenti ed affiancati l’uno accanto a l’altro, al di sotto dell’armadiatura a ponte.

La scelta di questa tipologia di cameretta permette quindi di avere un guardaroba direttamente sopra al letto, grazie ad un gioco di incastri che sfrutti in modo razionale la metratura a disposizione. La cameretta a ponte può essere arricchita anche con ulteriori elementi, solitamente disposti nello spazio sottoponte, come scrivanie, mensole o librerie.

Oltre alla sua funzionalità, la cameretta a ponte è spesso apprezzata non solo dai genitori, ma anche dai figli, grazie alla grande varietà di colori con cui è possibile personalizzare la struttura: la cameretta non solo diventa innovativa e salvaspazio, ma anche piacevole dal punto di vista estetico.